Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------

CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

venerdì 23 ottobre 2015

COMMISSIONI CONSILIARI: LA "DEMOCRAZIA" SECONDO CAIMI, MOLTENI E IL PD


Sicuramente ai molti potrà sembrare un argomento da "addetti ai lavori" poco comprensibile o qualcosa di ininfluente rispetto alle vicende amministrative medesi. 
Eppure, quello che sta avvenendo nelle Commissioni Consiliari di Meda è uno dei ritorni più evidenti di come il monocolore Pd di Caimi, supportato e consigliato da Bruno Molteni dell'NCD/PdL, consideri la PARTECIPAZIONE e la possibilità di interloquire con tutti quei componenti delle Commissioni che vogliono avere un ruolo attivo e propositivo.
Semplicemente queste facoltà sono negate e impedite di fatto dagli articoli di Regolamento approvati "ad hoc" dai due soggetti.
Il 21-10-015 sono state convocate in sequenza le Commissioni Attività Produttive, Istituzioni e Bilancio e Servizi alla Cittadinanza per l'elezione, con il famigerato voto "pesato", di Presidente e Vicepresidente.
Assenti IdV e Lega, i rappresentanti di Sinistra e Ambiente, di Meda per Tutti e della Lista Con Buraschi per Meda, hanno abbandonato l'assise, disertando il voto, per PROTESTA contro il sistema "pesato" introdotto, sistema che di fatto, come già detto in precedenti post, blinda ogni commissione ai voleri dell'esecutivo.
Solo i rappresentanti del Pd e Bruno Molteni dell'NCD/PdL hanno partecipato al voto.
I singoli rappresentanti Pd di ogni Commissione (Costa per la Attività Produttive, Barbieri per la Istituzioni e Bilancio e Moretto per la Servizi alla Cittadinanza) si sono quindi autoeletti Presidente (uno vale "nove" poichè il peso del loro voto = 9).
Grave che una seduta di Commissione sia considerata valida con solo due (Molteni + rappr Pd) o addirittura una (Pd) presenza su SETTE.
Grave che i Consiglieri del Pd medese non vogliano rendersi conto dell'impoverimento che questa situazione provoca anche alle loro attribuzioni di Consigliere.
Nessun ripensamento dunque da parte di chi ha la responsabilità politica per codesta situazione.
Ha prevalso la volontà di CONTROLLO TOTALE, in spregio a qualsivoglia ravvedimento che invece sarebbe stato utile per ricreare le minime condizioni di confronto e rimettere le Commissioni nelle condizioni di essere assise propositive e non solo di mera e stanca ratifica dei voleri dell'esecutivo di Caimi.
Evidentemente per Caimi & C, meglio non correre pericoli, meglio restare chiusi nel fortino della "certezza dei propri numeri", consentiti dalle "amichevoli forzature" attuate da Molteni in CC quando in occasione delle modifiche al Regolamento.
Numeri che consentono loro di evitare che le Commissioni possano anche occuparsi di argomenti importanti ma spinosi, vedi Pedemontana, Variante al PGT, Ambiti di Trasformazione, progetti sul reticolo idrico, iter di lavori sugli edifici scolastici un poco confusi etc. etc.

La dichiarazione fatta mettere a verbale dal rappresentante di Sinistra e Ambiente nelle tre Commissioni.

Meda 21-10-015

Dichiarazione per verbalizzazione

Come rappresentante di Sinistra e Ambiente in questa Commissione, non parteciperò alla votazione per l’elezione del Presidente e del Vicepresidente.
Il Partito Democratico e il Nuovo Centro Destra (o PDL a secondo dell’identificarsi del suo rappresentante Molteni) hanno imposto, con un azione di reciproco supporto, il “voto pesato” in tutte le Commissioni Consiliari, blindando l’operatività delle Commissioni stesse che risultano così svuotate nel  loro ruolo di assise di confronto e di ascolto di possibili contributi.
Anche l’elezione di Presidente e Vicepresidente è una mera riproposizione di questo meccanismo che vuole tutto sotto il controllo ferreo della maggioranza, con l’appoggio diretto dell’NCD (o PdL).
Un accordo spintosi sino al punto di modificare “su misura” il regolamento al fine di poter poi considerare valide votazioni o espressioni di pareri con uno o due soli rappresentanti su sette.
Validità che contesto appieno.
Abbiamo assistito a votazioni pesate con voto  incrociato tra PD e NCD (o PdL ) per insediarsi o scambiarsi nei ruoli di Presidente e Vicepresidente (Commissione Regolamento e Statuto del 16-09-015) o addirittura a pareri su argomenti importanti per Meda (vedi Commissione Territorio e Ambiente del 28-07-015 sull’ AT1) espressi con il voto di un solo rappresentante su sette.
Sinistra e Ambiente non intende avvallare questo comportamento di Pd e Ncd (o PdL) che ha reso le Commissioni una “pura formalità” al servizio dell’esecutivo.
Il gruppo di Sinistra e Ambiente esprime  inoltre il più totale disappunto per il comportamento del Presidente del Consiglio Bruno Molteni che è venuto meno al suo ruolo di garante dei lavori Consiliari e di Commissione, utilizzando la sua carica per proporre quelle modifiche al regolamento che hanno portato a questa inaccettabile situazione.

Colombo Alberto – Consigliere Comunale di Sinistra e Ambiente

Ce ne siamo occupati anche qui:

DAELLI (PD) E MOLTENI (NCD) SI DIMETTONO E POI SI RIELEGGONO SCAMBIANDOSI IL RUOLO

 

LA LITURGIA DELLE COMMISSIONI IN "FORMATO PD"

 

IN CONS. COMUNALE IL PD BLOCCA LA POSSIBILITA' DI DISCUTERE SULL'OPERATO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

IL PREFETTO DI MB RISPONDE ALL'ESPOSTO DEI CONSIGLIERI COLOMBO, BUSNELLI E GALIMBERTI MA POI ........ VUOLE APPROFONDIRE ULTERIORMENTE

 

MEDA: NELLE COMMISSIONI, MOLTENI (NCD) ORA VUOLE UN NUMERO LEGALE "SU MISURA" 

 

MEDA: IL PD, CON IL SUPPORTO DECISIVO DI MOLTENI (NCD) BLINDA LE COMMISSIONI

 

MEDA: CRONACHE CONSIGLIARI

 

MEDA: DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA O OLIGARCHIA DECISIONALE 

 

COMMISSIONE REGOLAMENTO E STATUTO: LE FORZATURE CONVERGENTI DI PD E NCD FANNO SALTARE IL LAVORO COLLEGIALE

 

Nessun commento:

Posta un commento