Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------




CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

giovedì 28 febbraio 2013

PTCP PROVINCIALE: PRIMA DI APPROVARLO, LA PROVINCIA GIA' VUOLE INTRODURRE UNA DEROGA


Il coordinamento ambientalista OSSERVATORIO PTCP di MB, di cui Sinistra e Ambiente è parte, sta seguendo da tempo con attenzione l'iter di approvazione del PTCP (Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale), avendo altresì inoltrato una serie di osservazioni, su cui la Provincia ha già elaborato le relative controdeduzioni che però non sono ancora state portate al vaglio "politico" della Giunta Provinciale.
Orbene, a PTCP non ancora approvato, la Giunta Provinciale di Allevi e, in particolare, l'Assessore Crippa, stanno già chiedendo UNA DEROGA.
Una deroga rischiosa perchè, a Cavenago Brianza, consentirebbe la delocalizzazione di un'azienda (la Cartostrong di Monza) su un'area azzonata dalla stessa Provincia come Area Agricola Strategica, inedificabile, aprendo un pericoloso precedente.
La questione è delicata e complicata, visto che c'è  in gioco anche il posto di lavoro dei dipendenti di Cartonstrong, cui va tutta la nostra attenzione e solidarietà, in quanto, nei fatti, sotto "ricatto occupazionale". Ma la Provincia e le amministrazioni comunali (di Cavenago ma anche di Monza), non possono pensare di ricorrere alle solite ricette, scaricando la risoluzione del problema esclusivamente sulle spalle dei lavoratori e dell'ambiente, aprendo la strada al rischio di potenziali operazioni puramente speculative sia sulle aree dismesse (facilmente utilizzabile per cambi di destinazione d'uso a residenziale e commerciale) sia ad ulteriori e incompatibili nuove edificazioni sui residui spazi verdi della Brianza.
Stiamo pertanto seguendo attentamente  anche in Commissione Provinciale l'evolversi della situazione e, come si evince anche dal nostro comunicato, avanzando proposte percorribili.

Sopra, nella foto, la Chiesa di S. Maria al Campo a Cavenago, monumento storico di struttura gotico-lombarda (edificata intorno all'anno 1000) in prossimità dell'area dove si andrebbe a rilocalizzarela la struttura INDUSTRIALE della Cartonstrog. Una convivenza mostruosa.

Nella mappa satellitare, l'area Agricola Strategica di Cavenago in prossimità del Santuario che è attualmente utilizzata per attività florovivaistica e che si trasformerebbe in una nuova sequenza di capannoni per l'attività della Cartonstrong.

Nessun commento:

Posta un commento