Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------

CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

giovedì 7 giugno 2018

A MEDA I CONFINI DEL PARCO REGIONALE NON COINCIDONO ESATTAMENTE CON QUELLI STABILITI DAL CONSIGLIO COMUNALE

Il 12-2-2015, dopo un passaggio in Commissione Territorio e Ambiente, allora presieduta dal rappresentante e Consigliere di Sinistra e Ambiente Alberto Colombo, il Consiglio Comunale di Meda si espresse favorevolmente sulla delibera che chiedeva l'inserimento della porzione medese del PLIS Brughiera nel Parco Regionale delle Groane.
Un simile atto era stato approvato o lo sarà a seguire, da altri Comuni (in totale 13 di cui 8 del PLIS Brughiera) che fecero altrettanto per il territorio di loro competenza.
La Delibera Consiliare n° 1 del 12-2-015 era ed è composta anche dalla Planimetria delle aree da includere nel parco regionale delle Groane che includeva fedelmente tutto quanto già compreso entro i confini della porzione medese del PLIS Brughiera. (vedi mappa sotto).

https://photos.google.com/share/AF1QipMZ7Qh_4Mjfi79kbeDbCcbmeOHciETCTl1vtOgdQPosRNirXjBHAQPz631TiI0vCg/photo/AF1QipMAyEaMrsZaszrpXV6NT1D64mlT8xgtnkGUhk0W?key=NUFpbDY3TjgxQlhISmNPV1hYT3Rvc0daX3g5MmN3
In verde, la Planimetria delle aree da includere nel parco regionale delle Groane 
parte della Delibera di Consiglio n° 1 del 12-2-015 (cliccare sopra per ingrandire)
La Delibera, espressione di un organo politico/amministrativo sovrano quale è il Consiglio Comunale, è stata successivamente inviata alla Regione Lombardia e all'Ente Parco Regionale delle Groane per esplicitare la volontà di adesione alla tutela regionale delle aree rappresentate nella cartografia allegata e avviare così l'iter di ampliamento e inclusione nel Parco Groane.
Il nuovo perimetro del Parco Regionale è stato quindi definito con la Legge Regionale n° 39 del 28-12-2017 sulla base della perimetrazione trasmessa dal Comune consguentemente alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 1 del 12/02/2015.
Però .... però strada facendo, è successo qualcosa che ancora non si riesce a comprendere.
Un'analisi di dettaglio della mappa webgis presente sul sito del PLIS Brughiera evidenzia delle incongruenze relativamente alla corrispondenza tra i confini del PLIS e quelli del Parco Regionale.
I confini del PLIS (in verde) e quelli arancio del Parco Regionale Groane (di cui il PLIS è ormai parte) in alcuni punti non coincidono - vedi sotto -.
Questo esclude evidentemente alcune aree medesi dalla tutela regionale, differentemente da quanto stabilito nella Delibera Consiliare del 12-2-015.

La mappa webgis con le aree più evidenti escluse dalla tutela regionale per difformità di confini 
(verde PLIS, arancio Regionale)
Questo aspetto, emerso anche in sede della Commissione Territorio e Ambiente il 4-6-018, merita indubbiamente un approfondimento per sapere chi e perchè ha apportato modifiche, quando ciò è avvenuto, se queste modifiche in riduzione dell'area protetta con esclusione di alcune proprietà siano o meno legittime poichè difformi rispetto alla volontà consiliare.
Per questo, Sinistra e Ambiente ha scritto agli attuali amministratori chiedendo e attendendosi ufficialmente ragguagli di merito.

Nessun commento:

Posta un commento