Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------




CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

martedì 24 febbraio 2015

PEDEMONTANA: UN'INFRASTRUTTURA INUTILE E SENZA FONDI, MA A MEDA ..........


Sulla Pedemontana, da circa 15 giorni la stampa locale riporta la notizia dell'ufficializzazione della totale mancanza di fondi per l'avanzamento dei lavori oltre Lentate sul Seveso.
In particolare, i sindaci della tratta B2 che avevano richiesto l'anticipazione a Regione Lombardia dei fondi per realizzare anticipatamente i lavori di una serie di cosidette "misure compensative" VIABILISTICHE (art 51. delle prescrizioni CIPE) sono stati nei fatti e come del resto prevedibile, prima ammansiti con la promessa della Regione sulla fattibilità di questo stanziamento e poi, nel Collegio di Vigilanza dell'11-02-015, è stato loro comunicato definitivamente CHE QUESTI FONDI PROPRIO NON CI SONO E TANTOMENO POTRANNO ESSERE ANTICIPATI.

Le motivazioni e il giudizio di contrarietà sull'inutilità dell'autostrada Pedemontana di SINISTRA E AMBIENTE e del coordinamento ambientalista INSIEME IN RETE PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE (di cui siamo parte attiva) è nota da tempo.
Quanto è successo proprio non ci stupisce.
Ora, due valutazioni.
La prima è generale rispetto all'atteggiamento dei sindaci che dovrebbero prendere atto di essere stati illusi sui sessanta milioni per le opere viabilistiche , superare la posizione di volere "la pedemontana fatta bene" e fare i conti con la realtà e cioè che questa infrastruttura oltre che inutile, zeppa di criticità, devastante per ambiente e territorio ha come corollario dei soggetti politici e istituzionali che la vogliono a tutti i costi, senza credibilità alcuna.
Si chieda quindi, molto realisticamente che CI SI FERMI con questo progetto autostradale e unitamente ai sindaci delle tratte A e B1 che, laddove l'autostrada ormai c'è, siano realizzate le COMPENSAZIONI AMBIENTALI per tentare un minimo di ricucitura rispetto ai danni causati.

La seconda considerazione è locale.

Non ci piace che a Meda, un problema di tale portata continui a restare confinato, anche a titolo di relazione e comunicazione, nelle sole stanze dell'esecutivo.
A Meda dobbiamo infatti accontentarci di leggere notizie sulla convocazione, altrove, di Commissioni proprio sul tema Pedemontana, dove gli assessori alla partita perlomeno relazionano sui passaggi avvenuti.
Già perchè a Meda, anche sulla Pedemontana,  il sindaco Caimi e l'assessore Buraschi non ritengono utile essere presenti o chiedere loro la convocazione di una Commissione Territorio e Ambiente  e proseguire così con gli incontri precedentemente attivati dal Presidente della Commissione stessa, incontri che si sono interrotti per l'indisponibilità a presenziare proprio di sindaco e assessore.
Eppure ci sarebbe molto su cui interloquire, a partire dall'iter dell'esecutivo della B2, della criticità DIOSSINA, di quel che accadrà rispetto alla viabilità complementare di Meda che non potrà essere realizzata nè con i fondi di Pedemontana nè tantomeno con "gli anticipi virtuali e inesistenti" di Regione Lombardia.
Su questo punto, nei precedenti incontri di Commissione Territorio e Ambiente, il gruppo di Sinistra e Ambiente aveva sollevato il problema di cominciare a ragionare su soluzioni differenti, svincolate dai fondi di Pedemontana. Risposta non pervenuta.
Insomma, Meda, buco nero della trasparenza e della partecipazione.


Gli articoli in oggetto:

Articolo de Il Giornale di Seregno 24-02-015 pagina di Cesano M.

Articolo de il Cittadino 21-02-015

Articolo de Il Giornale di Seregno 17-02-015

Articolo de Il Giorno 12-02-015





Nessun commento:

Posta un commento