Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------




CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

martedì 10 dicembre 2013

FINANZIAMENTO SVIZZERO PER UN CORRIDOIO FERROVIARIO MERCI SULLA MILANO-CHIASSO

Se ne parla sporadicamente, ma la Brianza è oggetto  anche d'un progetto ferroviario che riguarda la MILANO - CHIASSO di RFI.
Un progetto per "prolungare" in territorio italiano la potenzialità del trasporto merci su ferrovia, sviluppato in Svizzera e in fase di concretizzazione ormai prossima  con la tratta da Basilea a Chiasso attraverso il nuovo tunnel del Gottardo.
Alcune notizie erano circolate nei mesi passati per le preoccupazioni dei Comitati di quartiere di Monza, riprese dalla stampa locale. Dimensioni, lunghezza, frequenza dei convogli merci uniti al fatto che transiterebbero su una linea a prevalenza di trasporto passeggeri con necessità di complicati adeguamenti erano gli elementi delle preoccupazioni espresse.
"Ora, dalla televisione della Svizzera italiana (da vedere il notiziario al link) apprendiamo che il Consiglio Nazionale Svizzero ha approvato l'adeguamento della propria linea ferroviaria merci per il passaggio dei semirimorchi alti quattro metri.
Legge e decreto federale prevedono un finanziamento di 990 milioni di franchi, oltre un quarto dei quali (280 milioni per la precisione) destinato agli ampliamenti della sagoma di spazio libero necessari lungo la tratta Chiasso - Milano e nella sezione situata in territorio italiano della linea di Luino, tra Ranzo e Gallarate/Novara". (dal blog Brianza Centrale).
Per meglio approfondire, vi proponiamo (seppur non recente) anche l'articolo
"Milano-Chiasso, la Tav (merci) che nessuno conosce" apparso su Giornalettismo che ci aiuta a comprendere meglio.
Buona lettura

Nessun commento:

Posta un commento