Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------




CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

sabato 13 aprile 2013

VOLONTA' DI RIVINCITA E FRENESIA "INTITOLATORIA"


Una frenesia e una corsa ad intitolare ogni spazio comunale ha preso piede nella Giunta Taveggia.
Ci sarebbe da scrivere, se il paese non avesse problemi ben più grossi e prioritari, sui criteri,  sul metodo e sui meriti sulla base dei quali identificare persone o momenti storici cui intitolare luoghi PUBBLICI. Ci limitiamo a qualche commento.
Lo "stile" di Taveggia e sodali, si vede già nella descrizione delle motivazioni (vedi testo delibera allegato), sopratutto quella per l'ufficio Sindaco e Sala Giunta "giusto e sacrosanto ritorno, sindaco settimino ........" e nelle perle che motivano la scelta della madonna di Medjugorje per il cortile del Municipio e di padre Mariano per l'area Servizi Sociali.
Comunque, quattro intitolazioni sono sicuramente fuori luogo: quella a Gianfranco Miglio, cui è intitolata la sala PGT. Il motivo di questa scelta deriva probabilmente dal fatto che Miglio scrisse testi sul federalismo, vide di buon occhio l'ipotesi di secessione e fu ideologo della Lega.
Quella alla madonna di Medjugorje per il cortile del Comune,  intitolazione, passateci il termine, da puri visionari e intitolazione per niente laica, che non tiene conto dei non credenti e degli appartenenti ad altre religioni - il comune è luogo pubblico e non di culto religioso.
Quella a padre Mariano per l'area dei Servizi Sociali, visto che l'opera di "evangelizzazione televisiva" che il soggetto svolgeva,  non c'entra nulla con la laicità, il ruolo del Comune e i Servizi Sociali che non devono proprio evangelizzare nessuno.
Anche su quella a Maria Teresa d'Austria, qualcosa da obiettare c'è: era si illuminata, ma imperatrice di una potenza, l'impero Austro Ungarico che occupava parte dell'Italia.
Sandro Pertini, figura d'alta levatura, cui era stata intitolata (dalla passata giunta Caimi) la sala ricevimenti, poteva essere l'inizio per intitolazioni di alto livello e sicuramente meritevoli e nel solco della Storia.
Queste invece paiono intitolazioni dettate sia da stato di confusione sia da solita liturgia leghista atta a rivendicare identità e appartenenze religiose.
Questo "iperattivismo" si riverserà anche sulla VARIANTE al PGT e sui problemi indotti dalla futura ed inutile autostrada pedemontana ?


Nessun commento:

Posta un commento