Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------




CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

sabato 12 novembre 2011

DESIO :1.400.000 mq di CEMENTO AZZERATI + editoriale su Meda



DESIO :1.400.000 mq di CEMENTO AZZERATI 
dalla giunta PROGRESSISTA di ROBERTO CORTI



Dal Comune di DESIO, amministrato dalla giunta PD, SINISTRA PER DESIO, IDV e DESIO VIVA, una BUONA NOTIZIA PER L'AMBIENTE e per i gruppi che fanno parte di INSIEME IN RETE PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE e dell' L'OSSERVATORIO PTCP, impegnati a monitorare le scelte urbanistiche dei vari PGT e del PTCP provinciale.

Noi di Sinistra e Ambiente aggiungiamo anche che è una buona notizia per la SINISTRA TUTTA.

La Giunta ha deciso di far approvare una VARIANTE AL VECCHIO PRG che RIDUCE DI BEN 1.400.000 metri quadri le edificazioni previste dall'allora giunta di Lega+PdL+UDC+Desio2000 di Mariani (amministrazione che finì pure con alcuni suoi membri sotto inchiesta con l'accusa di essere collusi con la 'ndrangheta).
Sono 1.400.000 metri quadri DI EDIFICAZIONI IN MENO in una Desio e in una Brianza divenuta ormai un DESERTO D'ASFALTO e CEMENTO.
Le aree agricole a Desio
La decisione FORTE dell'Amministrazione di Roberto Corti è una boccata d'ossigeno ed un segnale ben preciso: SI PUO' AMMINISTRARE IN UN MODO DIFFERENTE, ETICO ed ATTENTO ALL'AMBIENTE.
Fermare il consumo di suolo e far quadrare il bilancio comunale si 
può e nessun amministratore ora lo potrà  mettere in dubbio o negare.

Il "progetto" del centro commerciale PAM-ANTARES: un CONSUMO SCELLERATO DI SUOLO su una delle ultime aree agricole di Desio: ORA E' STATO AZZERATO dalla nuova Amministrazione
Nell'ultima seduta di consiglio, (ben relazionata dall'articolo de "Il Cittadino) la maggioranza con 4 emendamenti ha cancellato anche il progetto DEVASTANTE del centro commerciale PAM e le scriteriate urbanizzazioni sulle cascine S. Giuseppe e Americana aumentando dagli iniziali 1.000.000 a 1.400.000 i mq sottratti all'urbanizzazione, che ora tornano ad essere agricoli.

La nuova amministrazione progressista di Desio, esordisce con un atto forte.
Un atto , questi si, che fa il bene della collettività e del territorio.

Eccovi il link della video intervista all'assessore all'Urbanistica e Territorio DANIELE CASSANMAGNAGO: http://www.vorrei.org/ambiente/1-ambiente/4386-variante-pgt-desio-2011-video-intervista-a-daniele-cassanmagnago.html

Il Sindaco di Desio e la Giunta
----------------------------------------------------------------------------------
Meda 12/11/011
Editoriale a cura di SINISTRA e AMBIENTE

 Quando SI OSA, 
SI VINCE e si PUO' AMMINISTRARE DIVERSAMENTE

SINISTRA E AMBIENTE di MEDA, aderente ad INSIEME IN RETE PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE, segue con molta attenzione le vicende dell'intero territorio brianzolo e condivide pienamente le coraggiose scelte della maggioranza progressista di Desio.
E' un primo atto IN TOTALE DISCONTINUITA' rispetto alle politiche urbanistiiche devastanti attuate dalla precedente giunta di destra (PdL+Lega+Desio2000+UDC).
Sinistra e Ambiente, sin dall'inizio della campagna elettorale per le amministrative della primavera 2010, ha apprezzato il metodo di lavoro attuato a Desio,

A Desio, un confronto LEALE, diretto e serrato, ha portato l'intero arco delle forze di SINISTRA e PROGRESSISTE, ad identificare da subito la figura di Roberto Corti (PD) quale candidato sindaco.

Una campagna elettorale partita subito, CON L'IMPEGNO DI TUTTI, ha consentito la vittoria al ballottaggio della coalizione, SU UN PROGETTO POLITICO DISCUSSO, COSTRUITO E CONDIVISO DA TUTTI (partiti e liste civiche) sin dall'inizio.

La sinistra di Desio, ha cioè percorso uno dei cammini possibili, muovendosi per tempo, in modo chiaro, con un rapporto costante con i cittadini, con una candidatura condivisa, con un programma nato dal comune confronto. 
Corti e la sinistra, hanno potuto così attivarsi immediatamente per una campagna elettorale a tappeto.
C'è anche un'altra strada, non meno utile ed interessante e da valutare.
Indire le primarie per la scelta del candidato Sindaco.
Questa scelta comporta la disponibilità di più nominativi.
Nominativi che ebbono essere per forza autorevoli ed in grado di muovere il dibattito tra i cittadini.
Anche questo percorso ha il pregio di coinvolgere la gente e di renderle partecipi alla vita politica in previsione delle elezioni amministrative.
Le due soluzioni non sono in antitesi ma sono due scelte entrambe legittime ed interessanti.
Comportano un confronto assiduo, leale e con una mentalità aperta anche alle contaminazioni reciproche, con l'accettazione d'un patto d'appartenenza ad una coalizione, il mutuo riconoscimento degli alleati e iniziative comuni.
Per costruire una buona coalizione, è sicuramente necessario accantonare smanie di protagonismo e di autoreferenzialità nonchè volontà d'egemonia e di condizionamento.

A Desio, come ad Arcore, a Milano, a Cagliari e a Napoli s'è lavorato su queste linee guida, s'è creata UNA COALIZIONE ALTERNATIVA alla destra e alla Lega ed un progetto comune coinvolgendo i cittadini e ........ i progressisti HANNO VINTO.

Sinistra e Ambiente vorrebbe operare così anche a Meda, per dare alla nostra città una possibilità di cambiamento vero e chiede a tutte i soggetti politici progressisti, DI VALUTARE e CONDIVIDERE QUESTA IMPOSTAZIONE perchè ambiente e territorio HANNO BISOGNO di scelte FORTI a loro tutela.

Sinistra e Ambiente - Meda

Nessun commento:

Posta un commento