Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------




CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

mercoledì 29 luglio 2015

LA LITURGIA DELLE COMMISSIONI IN "FORMATO PD"



Il 21-07-015 e il 28-07-015 si sono tenuti due incontri della Commissione Territorio e Ambiente con all'odg l'argomento Ambito di Trasformazione AT1 (l'ex Medaspan).

La Commissione era nella "nuova configurazione", con le modifiche unilaterali di Molteni e (NCD) e del PD, quella con le appartenenze "pesate".
Sono stati due incontri a dir poco surreali.
Il 21-07, abbiamo assistito alle "normali intemperanze" del Sindaco Caimi che presiedeva l'assise in mancanza di un Presidente che doveva essere giustappunto eletto.
Alla richiesta da parte del nostro Consigliere Comunale Colombo pure componente della Commissione  di voler far verbalizzare una dichiarazione sulla sua volontà motivata di non partecipare al voto per l'elezione del Presidente, il Sindaco pretendeva (inutilmente) con arroganza di votare subito, dimostrando di non conoscere nemmeno il Regolamento e i diritti dei Commissari.

Alla Presidenza della Commissione si "autoeleggeva" Chiara Tagliabue (PD) con la sola partecipazione al voto della stessa e di Molteni (NCD) che però votava per Vermondo Busnelli.
Gli altri commissari (assente la Lega) non partecipavano al voto.
Presenti solo 2 commissari su 7 !
Il nostro Consigliere, rientrato, chiedeva una dichiarazione verbalizzata sulla validità della votazione rispetto al numero legale. Per il Segretario della Commissione e per la neoPresidente evidentemente, tutto a posto.

Ancora più surreale il secondo appuntamento della Commissione dove, oltre alla Presidente, era presente  il solo nostro Consigliere Comunale, il quale chiedeva nuovamente la verifica del numero legale (2 commissari su 7 presenti). Di nuovo, per il Segretario della Commissione e per la Presidente, tutto a posto.

Dopo alcune illustrazioni dei professionisti incaricati della redazione del Piano Attuativo dell'AT1 e una serie di domande poste dal nostro Consigliere rimasto nelle sue vesti di Commissario per recepire informazioni, s'è passati all'espressione del parere della Commissione sull'AT1.
Colombo non ha paretecipato alla votazione motivando nuovamente il suo dissenso sulla composizione pesata della Commissione e sull'anomala situazione.
Risultato finale: sull'AT1 parere favorevole CON UN SOLO VOTANTE su 7, naturalmente la Presidente (PD).
Insomma, s'è avuta una controprova reale di una Commissione svuotata d'ogni sua potenziale prerogativa e di ogni stimolo di confronto e dibattito, priva di qualsivoglia possibilità di dare il proprio contributo e totalmente blindata tant'è che basta la sola presenza del rappresentante PD sia per validare la seduta sia per esprimere un parere "a maggioranza" ........ di uno solo.
Una Commissione dunque utile solo alla mera e acritica ratifica di quanto l'esecutivo dispone.

Quando si dice farsi i vestiti su misura.


Nessun commento:

Posta un commento