Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------




CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

sabato 21 aprile 2018

RIPARTE IL CAROSELLO PEDEMONTANA


In questi giorni è ripartito il carosello Pedemontana.
Dopo la rescissione del contratto con ATI STRABAG cui era stato affidata la costruzione del secondo lotto della Pedemontana, mancando un pronunciamento "politico" differente dal solito leit motiv di "granitica certezza" e consueta ostinazione nel voler completare l'inutile autostrada, la società APL riprende il dossier e l'iter riparte con le fasi propedeutiche per una gara che assegnerà ad un nuovo soggetto l'elaborazione del progetto esecutivo e a seguire i lavori realizzativi delle tratte rimanenti. 
E' stata quindi ufficializzata sul sito della Soc. Autostrada Pedemontana Lombarda (APL) la "Procedura ex art. 36 c. 2 lett. b) del D.Lgs. 50/2016 per l’affidamento del servizio di verifica finalizzata al conseguimento della validazione del Progetto Definitivo relativamente alla Seconda Parte dell’Opera".
Il bando di gara, di importo pari a 150.000 euro e con due partecipanti, ha assegnato i punteggi e definito la graduatoria utile a conferire un incarico per  VALIDARE il PROGETTO DEFINITIVO 2018.
Questo "Progetto definitivo 2018" è un'elaborazione del precedente progetto definitivo del 2010 poi revisionato nel 2012 e sarà base per indire "successiva gara con la quale verrà affidata la progettazione ESECUTIVA e la realizzazione dei relativi lavori della seconda parte dell'opera" (Tratta B2, C e D).


Tra gli atti allegati, c'è  il documento del 20/3/2018 denominato "Linee guida per l'aggiornamento  del progetto definitivo da porre a base della gara di appalto 2018 tratte B2-C-D" dove sono esplicitati modifiche e aggiornamenti da implementare nel nuovo Definitivo. (vedi sotto testo integrale).
Nel documento sono ipotizzate delle date:
entro il 30 giugno 2018 la definizione del "nuovo" progetto definitivo e entro il 31 luglio 2018 la sua validazione.

Secondo le volontà di APL le modifiche devono comunque rientrare nei costi del Quadro Economico approvato.
Vengono posticipate/congelate le previste stazioni di servizio di Desio e Bellusco e la tratta nord della varesina, eliminandole dal Progetto Definitivo.
Sono definite modifiche sostanziali per la tratta B2 con l'eliminazione di rampe, la modifica del tracciato atto ad evitare l'interessamento delle aree del Bosco delle Querce (questo passaggio si rifà evidentemente alle decisioni prese ad aprile 2012 con la variante progettuale), la riduzione dimensionale di rotatorie o la loro soppressione, cambiamenti per i percorsi delle ciclopedonali connesse.
Alcuni aggiornamenti sono inseriti con l'evidente intento di fare economie.
Nei contenuti del testo balza tuttavia evidente all'occhio del lettore attento la totale mancanza di qualsivoglia richiamo alla campagna di Caratterizzazione del suolo che ha certificato contaminazione da Diossina TCDD (129 superamenti del limite di 10 ng eq/kg e 29 del limite di 100 ng eq/kg) nelle aree dove dovrebbe transitare l'autostrada.
Eppure su questo argomento s'è tenuta una Conferenza dei Servizi il 28-2-017 cui è seguito il 23-11-017 un Decreto Regionale che perimetrava alcune zone contaminate.
Nelle "linee guida" APL si limita alla scontata annotazione della presentazione del "Piano di Utilizzo delle Terre" ai sensi del DM 152/06.
Pare che per APL il RISCHIO DIOSSINA continui ad essere considerato un mero e marginale "incidente di percorso" che non serve nemmeno riportare o richiamare negli atti basilari per l'iter realizzativo.
Andrà sicuramente monitorato con attenzione se e come questo "nuovo Progetto Definitivo 2018 " si correla con la procedura del Decreto Regionale n° 14300.
 

Nessun commento:

Posta un commento