Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------




CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

lunedì 15 giugno 2015

MIGRANTI RICHIEDENTI ASILO: INFORMARE PER SMONTARE LE MISTIFICAZIONI


La rabbiosa canea contro i migranti e i profughi ha ormai raggiunto un livello disgustoso, a partire dall'utilizzo voluto di terminologie inappropriate, dove i vari Salvini, Maroni &C identificano tutti quanti con l'aggettivo falso di "clandestini".
Uomini e donne con una storia di sofferenze, di abbandono della propria terra a causa di guerre, regimi totalitari e anche miseria vengono disconosciuti nel loro essere parte di UN'UMANITA' che sta pagando a carissimo prezzo la propria provenienza. 
Contro di loro, "politici nostrani" e "governatori di regioni" si scatenano con uno sbraitare da sciacalli per il solo raccatto di voti.
Invece queste persone, come tutte quelle in difficoltà, meritano RISPETTO oltrechè la prevista (dalla Convenzione di Ginevra per i richiedenti asilo) assistenza.
La semina dell'odio verso i più deboli è oltretutto sempre costruita distorcendo o omettendo la verità e la realtà.
Così si alimentano le MISTIFICAZIONI sui migranti "accolti in alberghi di lusso", su una inesistente e cospicua diaria, su risorse "rubate" agli italiani, su "problemi di ordine pubblico" etc. etc.
Una catena infinita di FALSITA'.

Ci preme quindi fare della corretta informazione riguardo all'argomento richiedenti asilo, a partire da un focus sull'attuale situazione della Provincia di MB, dove dal tempo degli arrivi del 2012, sta lavorando positivamente una rete di Associazioni che opera nel sociale e che gestisce e dà supporto a tutti quei migranti richiedenti asilo che sono stati trasferiti nella nostra Provincia.

Un'attività coperta con i fondi messi a disposizione dal Ministero degli Interni, per la maggior parte coperti dalla Comunità Europea con le risorse del Fondo Asilo, migrazione e integrazione 2014-2020 (e precedentemente 2008-2013).
Questo fondo, suddiviso tra i Paesi UE, si compone di due parti:
  • Fondo Immigrazione e Asilo (3.869 milioni di euro per il periodo 2014-2020) per i differenti aspetti delle politiche comuni europee in materia di immigrazione e asilo.
  • Fondo per la Sicurezza Interna (4.648 milioni di euro per lo stesso periodo) a supporto la cooperazione in materia di sicurezza, inclusa la gestione dei confini esterni dell’Unione.
Per maggiori dettagli:

Un articolo de Il Cittadino del 13-06-015 riporta fedelmente la situazione nella Provincia di MB,  dove, dati alla mano, si sta dimostrando come è possibile gestire una buona accoglienza, quantificando e chiarendo altresì l'origine delle risorse disponibili.
Certo, c'è ancora molto da fare e se tutti i Comuni si rendessero disponibili a fare la loro parte con un'equa distribuzione ed inserimento dei profughi nel loro territorio, il rischio di sovraffollamento nei Centri di prima accoglienza sarebbe evitato e i progetti potrebbero essere migliorati.


La preghiera laica di Erri De Luca per i Migranti dispersi o morti in mare

Nessun commento:

Posta un commento