Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------

CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

sabato 12 aprile 2014

INSIEME IN RETE: INIZIATIVA IL 16-04 A MEDA SULLA PEDEMONTANA

A Meda, il 16-04-014 si torna a parlare della Pedemontana, grazie al coordinamento ambientalista INSIEME IN RETE PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE.

 Il comunicato di INSIEME IN RETE sull'iniziativa


Autostrada Pedemontana:
ambiente compromesso, 
autostrada “a pezzi”, rischio diossina

Dopo l’iniziativa di marzo a Lentate sul Seveso il coordinamento ambientalista Insieme in Rete per uno Sviluppo Sostenibile organizza sul territorio investito dal “problema” Pedemontana un secondo incontro pubblico, questa volta nella città di Meda.
Enormi sono i problemi aperti sulla realizzazione di questa autostrada.
In primo luogo, a Meda, sarà importante affrontare nuovamente il tema diossina.
Infatti, mentre l’autostrada si affaccia a  Lentate sul Seveso, la società Pedemontana e Regione Lombardia non hanno ancora dato alcuna garanzia sul fatto che verrà ottemperata la prescrizione del CIPE n. 3 che obbliga alla caratterizzazione delle aree che, a causa dell’incidente ICMESA del 1976 furono e sono tuttora contaminate dalla diossina TCDD. Qual è il rischio reale?
Quali sono le richieste e cosa farà Insieme in Rete ?
Nell’incontro pubblico si parlerà di questo e di molto altro: della mancanza delle previste compensazioni ambientali, della promessa Green way pure a rischio e del danno ambientale prodotto non solo sulla Tratta A, pressoché ultimata, ma anche nella Tratta B1 (da Lomazzo a Lentate sul Seveso).
La Tratta B1 è, nei fatti, già avviata, con la distruzione di porzioni del Bosco del Battù di Lazzate e l’asportazione del suolo a Copreno di Lentate e Cermenate.
Quello che sta accadendo è sotto gli occhi di tutti, ma c’è ancora chi, nelle istituzioni,  cerca di non dire la verità.
Una verità che invece proclama l’assenza di una programmazione economico finanziaria sensata e, ancora più l’assenza di risorse per la realizzazione dell’opera così come era stata concepita e approvata dal CIPE.
Adesso lo scenario è completamente trasformato, adesso è il momento di dire la verità su quello che non può essere realizzato. Il re è nudo.
Quello che Pedemontana e Regione Lombardia non dicono è che i soldi non ci sono e non saranno sufficienti nemmeno se il Governo deciderà un ulteriore finanziamento dell’opera.
Continuare in questa direzione significa distruggere il territorio, realizzando in Lombardia quello che fu oggetto di scandalo in Campania e Calabria e che avremo (anzi, che abbiamo già): la Salerno Reggio Calabria.
 
E’ essenziale che i lavori si fermino lì dove sono arrivati e che gli enti preposti si facciano carico di sistemare le gravi criticità che sono state causate al territorio  riducendo quanto più possibile il danno per le comunità locali e per l’ambiente già pesantemente devastato.

Insieme in Rete per uno Sviluppo Sostenibile
invita la cittadinanza e gli amministratori a parlarne insieme

mercoledì 16 aprile 2014 alle ore 21
presso l’Auditorium della Scuola Anna Frank
via Giovanni XXIII a Meda.

Nessun commento:

Posta un commento