Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------




CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

domenica 24 marzo 2013

IN VAL DI SUSA PER DIRE NO ALLA TAV


L'avevamo scritto che la protesta degli abitanti della Val di Susa contro la TAV non era un problema di "ordine pubblico" come da tempo si tentava di far passare in modo maldestro per delegittimare quel vasto movimento, compernsivo di molti Sindaci, che da più di 20 anni si oppone ad un'inutile e devastante opera che modificherebbe l'intero assetto ambientale di una valle già ora pesantemente deturpata da un'autostrada. Un'opera che è pure un vero spreco di denaro pubblico, considerato che esiste già un tracciato ferroviario tra Italia e Francia (quello del Frejus) utilizzato solo al 30% delle sue capacità e con possibilità sia di potenziamento sia di ottimizzazione tecnica ed ingegneristica dello stesso. Un 'opera di cui si tacciono parecchie cose sui costi e su chi veramente la vuole.


Ieri 23/03/013, una pacifica manifestazione di circa 80.000 persone, ha percorso la valle da Susa a Bussoleno, per dire ancora una volta, un NO MOTIVATO e non campato per aria, all'infrastruttura.
Questa volta però, rispetto a prima, qualcosa è cambiato. Con la nuova composizione di Parlamento e Senato, è sensibilmente aumentato il numero dei contrari all'opera anche all'interno degli ambiti istituzionali. Lo si è visto con l'ispezione al cantiere effettuata da Deputati e Senatori del Movimento 5 Stelle (M5S) e di Sinistra Ecologia e Libertà (SeL).
Ispezione che ha peraltro evidenziato le frottole sinora raccontate rispetto all'avanzamento lavori del tunnel geognostico (vedi art. de Il Manifesto allegato).
Anche qui, vi sono problemi con IL RECEPIMENTO delle PRESCRIZIONI DEL CIPE.
Nel video, ecco la risposta evasiva del responsabile di LTF.


Cosa è giusto chiedere ancora una volta ? Che si rinunci alla TAV, a quest'opera vero spreco di risorse economiche e d'alto impatto per l'ambiente. Si riqualifichi l'attuale linea del Frejus e si abbia il coraggio di chiudere il capitolo delle FARAONICHE INFRASTRUTTURE, utili solo ad alimentare i circoli viziosi voluti dalla finanza, dalle banche, dalle imprese e da uno sviluppo che non tiene mai conto dell'ambiente.


Nessun commento:

Posta un commento