Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------

CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

martedì 27 settembre 2016

DUE PAROLE SUL PROGETTO DI NUOVA VIABILITA' DI VIA PACE A MEDA


In data 31-8-2016, con delibera n° 183, la giunta ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di realizzazione nuova viabilità di via Pace.
L'inizio dei lavori è annunciata nel cronoprogramma per fine novembre 2016 e la chiusura cantieri per fine marzo 2017.
Via Pace è un'arteria medese che a seguito dei lavori di riqualificazione della stazione FNM è stata ridotta, con restringimento della carreggiata, ad un unico senso di percorrenza e si attende il ripristino del doppio senso di circolazione con i connessi lavori di ampliamento e miglioramento.
Abbiamo pertanto chiesto ed esaminato gli elaborati progettuali, anche in considerazione del fatto che simili interventi, comunque importanti per Meda, non sono considerati dalla maggioranza di Caimi argomenti da illustrare in sede di deputata Commissione, magari per raccogliere suggerimenti o proposte da verificare se tecnicamente integrabili o meno nella progettazione.
Il progetto contempla la previsione del sottopasso di collegamento con i tre binari della stazione definito nella terza fase dei lavori d'ammodernamento ancora con una dubbia disponibilità di fondi, un'area parcheggi e l'apertura di una nuova strada verso via Gagarin legati ad un piano attuativo di un PII descritto come di "futura realizzazione".
Giusto prevedere queste possibilità, ma sulle realizzazioni certe, escluse le previsioni, il progetto esecutivo mostra a nostro avviso, qualche lacuna e ci lascia un poco perplessi.
Da rapidi calcoli, non ci risulta nessuno posto auto in più (neanche quelli che potrebbero essere utili nell'ipotesi si aprisse l'ulteriore sottopasso previsto per le ferrovie) e ci pare insufficiente l'attenzione per i pedoni che si troveranno a non avere alcun marciapiede sul lato ferrovia e dovranno, invece, affrontare una non semplice convivenza con le due ruote sulla ciclabile, ribattezzata appunto pista ciclopedonale.
Insomma, un progetto minimale, poco approfondito, che non da soluzione completa alle criticità proprie di tutte le categorie di utenti (automobilisti, ciclisti, pedoni) nonostante la spesa prevista di 245.000 euro.


Nessun commento:

Posta un commento