Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------

CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

sabato 28 novembre 2015

SULLA FARMACIA COMUNALE E ............ SULLE ORDINARIE PRATICHE ESCLUDENTI DELLA MAGGIORANZA DI CAIMI



Giovedì 26-11-015 il Consiglio Comunale di Meda si è espresso approvando la delibera per l'insediamento di una FARMACIA COMUNALE.
Sul territorio medese sono operative 4 farmacie ma la normativa regionale ne consente 7, con un diritto di prelazione da parte dell'Amministrazione sulla farmacia n° 5.

Una farmacia comunale che verrà assegnata in concessione per 30 anni con clausola di revisione, all' Azienda Speciale Servizi Pubblici ASSP , una Spa con il 100% delle azioni di proprietà del Comune di Cesano Maderno.
L'ASSP, a capitale interamente pubblico, gestisce già 4 farmacie a Cesano Maderno e una a Varedo, con in prospettiva anche un 'apertura a Sovico.
In aggiunta alle farmacie si occupa dei servizi cimiteriali, di pubblica affissione e di parcheggi a pagamento sempre a Cesano Maderno.
L'affidamento avverrà tramite procedura "in house" e quindi senza bando pubblico (che avrebbe dovuto essere europeo).
Una procedura consentita dalla legge, più rapida del bando e che predilige  l'entrata di una società a capitale pubblico.
La farmacia comunale troverà sistemazione in un edificio di via Indipendenza per il quale ASSP siglerà un contratto con la proprietà con spese di affitto e lavori di adeguamento della struttura a suo carico.
Nello stabile oltre alla farmacia al piano terra è in previsione, in una seconda fase, l'isediamento di alcuni ambulatori con i medici di base e di un ambulatorio infermieristico.
Questo passaggio è però legato al cambio di destinazione d'uso a mezzo variante del Pgt.
Il comune di Meda, come canone, introiterà le seguenti cifre:


L'ASSP ha dichiarato di voler offrire una serie di servizi al cittadino, di esami non convenzionati con il Servizio Sanitario e di agevolazioni.(per i dettagli clicca qui)

Da parte sua, l'Amministrazione comunale acquisterà 7129 azioni  della ASSP SpA per complessivi 16296 euro corrispondenti ad una quota pari allo 0,1% della società. Questa operazione consentirà al Comune di Meda di adempiere ai requisiti per l'affidamento "in house" e di esercitare il "controllo analogo" previsto nello Statuto dell'ASSP.

Fin qui la nuda informazione.

Nel dibattimento sull’apertura della farmacia comunale gestita dall’ASSP, Sinistra e Ambiente ha ricordato la richiesta, avanzata in Conferenza dei Capigruppo e in Commissione Istituzione e Bilancio, per posticipare questo importante OdG al successivo Consiglio Comunale onde consentire nel frattempo una maggiore interazione dei Consiglieri sugli aspetti della convenzione da siglare.
Purtroppo la richiesta non è stata accettata e Caimi con la sua maggioranza hanno preferito ancora una volta proseguire nelle ormai ordinarie pratiche escludenti.
Così, mentre la Giunta ha avuto ben 6 mesi per analizzare e lavorare nel merito, alla commissione è stato presentato “last minute” un documento preconfezionato con i Consiglieri e i Commissari lmpossibilitati a fornire il loro contributo propositivo sulla convenzione.
Si poteva, in tempo utile, raccogliere suggerimenti e verificare con tutti se esistessero o meno margini per migliorarla, in particolare sugli aspetti concernenti la finalità “sociale” di una gestione pubblica della farmacia.
Si poteva lavorare sui punti dei servizi offerti, delle agevolazioni e delle facilitazioni per le categorie deboli o in difficoltà verificando se era possibile un incremento dello sconto sui farmaci senza ricetta e sui parafarmaci, inserendo nella casistica altri soggetti in sofferenza che necessitano supporto.
Purtroppo, nelle Commissioni, da tempo la maggioranza non consente il ruolo attivo e propositivo dei consiglieri, considerando  l'attività lì svolta una semplice e pura formalità.
E’ per causa di questo comportamento di totale chiusura della giunta Caimi e della maggioranza Pd che, pur considerando positivamente una gestione pubblica della nuova farmacia, Sinistra e Ambiente ritenendo di non essere stata messa  in condizione di esprimere un voto favorevole convinto, si è astenuta.

Nessun commento:

Posta un commento