Benvenuti !

BENVENUTI nel blog di SINISTRA e AMBIENTE.
Con questo blog, vogliamo aggiornare tutti sull'attività,
le proposte, le idee del gruppo.

Per la nostra storia e le passate iniziative,
puoi vedere anche sul nostro vecchio sito web.
Per chi volesse contattarci o inviarci materiale da pubblicare, cliccare QUI

La Meda e la Brianza che amiamo e che vogliamo tutelare

-------------------------------------------------




CRONACHE DA CHI SI IMPEGNA A CAMBIARE IL PAESE DEI CACHI E DEI PIDUISTI.
"Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente,
ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere,
se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?"
Antonio Gramsci-politico e filosofo (1891-1937)
OMAGGIO ALLA RESISTENZA.
Ciao Dario, Maestro, indimenticabile uomo, innovativo, mai banale e sempre in prima fila sulle questioni sociali e politiche.
Ora sei di nuovo con Franca e per sempre nei nostri cuori.

"In tutta la mia vita non ho mai scritto niente per divertire e basta.
Ho sempre cercato di mettere dentro i miei testi quella crepa capace di mandare in crisi le certezze, di mettere in forse le opinioni, di suscitare indignazione, di aprire un po' le teste.
Tutto il resto, la bellezza per la bellezza, non mi interessa."

(da Il mondo secondo Fo)

mercoledì 5 giugno 2013

CONFERENZA STAMPA SUL PTCP DEI GRUPPI AMBIENTALISTI


La conferenza stampa a Monza
Lunedì 3/6/013, il coordinamento ambientalista OSSERVATORIO PTCP, l'Associazione Cavenago Nuova Città, Legambiente e alcuni Comitati di Monza, hanno tenuto una conferenza stampa per illustrare lo stato dell'arte del PTCP provinciale nonchè il giudizio negativo dei gruppi ambientalisti sull'atteggiamento della maggioranza PdL+ Lega di Allevi che blocca qualsivoglia tentativo di miglioramento a mezzo emendamenti al PTCP stesso.
Alfredo Viganò illustra la "questione Cascinazza"
Con la stampa, si è focalizzato in particolare il mancato (sinora) inserimento nelle Aree Agricole Strategiche (AAS) dell'area della Cascinazza di Monza, la debolezza del grado di tutela degli Ambiti di Interesse Provinciale (AIP) dove sono ammesse molte deroghe, compresa la monetizzazione sino ad 1/3 delle aree qualora un Comune intendesse lì edificare e un'elasticità rispetto ai desiderata dei Comuni, che con un semplice accordo con la Provincia potrebbero modificare la composizione degli AIP senza nemmeno passare da una variante al PTCP. Non ultimo, il "caso Cartonstrong" a Cavenago, ove si intende concedere la rilocalizzazione di un'azienda in un'Area Agricola Strategica con un articolo (il 48) scritto in deroga alle norme del PTCP stesso.

Sotto, vi proponiamo alcuni articoli usciti sulla stampa locale.

-------------------------------------------------------------------

Da MBnews
Ptcp, gli ambientalisti bocciano il piano della Provincia
Scritto da Riccardo Rosa
Martedì 04 Giugno 2013

Massima allerta sul Ptcp, il piano territoriale di coordinamento provinciale. Ad alzare il livello di attenzione sul documento in fase di approvazione in Consiglio provinciale è stato il Coordinamento delle associazioni ambientaliste dell’osservatorio Ptcp, un’organismo composto da una dozzina fra sodalizi e comitati di cittadini tutti schierati a favore di una maggiore salvaguardia delle aree verdi.

Dopo un lavoro certosino di controllo sul documento, gli ambientalisti hanno sottolineato come in realtà il Ptcp non freni affatto l’avanzata del cemento, ma al contrario attraverso una serie di «escamotage» normativi la agevoli. Un esempio sono le ultime aree verdi rimaste a Monza, circa 400 ettari di parchi che circondano la città, fra le quali compare anche Cascinazza, il lotto fu di proprietà della famiglia Berlusconi al centro della vita urbanista della città da oltre 30 anni.

Il nocciolo della questione è la classificazione delle aree, che secondo gli ambientalisti è stata studiata proprio per consentire alla fine l’edificazione. Servono, in sostanza, livelli di salvaguardia più stringenti e per questo motivo le associazioni e i comitati di cittadini hanno deciso di scrivere una lettera al presidente della Provincia, Dario Allevi, e al sindaco, Roberto Scanagatti.

Obiettivo della missiva: mettere l’accento su questa carenza normativa e spingere le due amministrazioni a prendere provvedimenti. In una parola: il Ptcp, che per altro sta anche dividendo la maggioranza di centro destra che governa in Provincia, è stato giudicato «insufficiente». Così come lo è anche per quanto riguarda il caso Cartonstrong, la cartiera trasferita a Cavenago che sta facendo infuriare non poco gli ambientalisti della zona perché è finita proprio sopra un’area verde vicino alla chiesa Santa Maria in Campo. Per tentare di destare l’attenzione dei residenti della zona e anche delle autorità, gli ambientalisti hanno scritto una lettera alla Sovrintendenza ai Beni Architettonici e Ambientali di Milano e al Fai.

L'articolo de Il Giornale di Monza - nello scritto, ci siamo permessi una correzione su un refuso (non ce ne voglia il giornalista) laddove (vedi carattere differente) invece di "Ambiti di Interesse Provinciale" era stato scritto "Ambiti Agricoli Strategici". Le aree della Cascinazza di Monza, sono considerate attualmente dalla Provincia come AIP (Ambiti di interesse Provinciale), mentre i gruppi ambientalisti chiedono il loro inserimento come AAS (Aree Agricole Strategiche)


Sotto la lettera scritta dai gruppi di Monza alla Provincia e al Sindaco Scanagatti sulla questione CASCINAZZA.

Nessun commento:

Posta un commento